Fisco: novità e nuove scadenze del 2018

Dal punto di vista fiscale, il 2018 è stato un anno vivace.

La legge di bilancio del 2018 ha infatti introdotto importanti novità. Quali? Vediamole insieme.

Novità fiscali 2018.

Per quanto riguarda le aliquote iva, rimarranno invariate nell’anno in corso ma a decorrere dal 1 Gennaio 2019 ci saranno delle novità, come il passaggio dell’aliquota 10% al 11,5% , e quella dal 22% al 24,5%.
agevolazioni fiscali
Verranno riconosciute al contribuente che ha effettuato migliorie energetiche alla propria abitazione , detrazioni fiscali, ecobonus e detrazioni irpef del 19% su assicurazioni contro eventi atmosferici come alluvioni e terremoti.

E’ stato riproposto anche per il 2018 il bonus mobili, ossia il rimborso del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.

La cedolare secca sugli affitti ridotta al 10% è stata prorogata per tutto il biennio 2018/2019.

La legge di bilancio del 2018 ha reintrodotto la possibilità di ottenere determinate agevolazioni fiscali relative al trasporto pubblico.

Sul fronte lavorativo segnaliamo l’incentivo triennale per l’occupazione giovanile, il bonus cultura per i diciottenni e le misure per il mezzogiorno che consistono in agevolazioni per le assunzioni a tempo indeterminato e l’ampliamento del credito di imposta per l’acquisto di macchinari e beni destinati ad aziende del sud italia.

Scadenze 2018.

La legge di bilancio 2018 ha introdotto due comunicazioni iva trimestrali, da inviare telematicamente.
Le comunicazioni iva trimestriali e la comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche formeranno il nuovo spesometro.
Le comunicazioni iva e dati fatture dovranno essere rimborsate con scadenza 31 maggio 2018 per il primo trimestre, 30 settembre per il secondo e per il terzo e quarto ci si potrà avvalere del decreto dignità che posticipa dal 30 novembre al 28 febbraio 2019 la terza scadenza e al 28 febbraio dell’anno successivo il quarto trimestre dell’anno.